Ansia da GDPR: le dem che mi hanno convinto

Lo so, ne avete piene le scatole (e pure qualcos’altro) delle email sul GDPR, vero? La mia casella di posta è lì lì per esplodere, da tutte le email che ho ricevuto. Nella maggior parte dei casi mi è bastato leggere l’oggetto, aprire un secondo e passare alla successiva.
Alcune dem però hanno attratto la mia attenzione e mi hanno portato ad una lettura quasi completa del testo.
Diffusione Tessile: da Jesus a Julio Iglesias

diffusione tessile gdpr

Resta con noi, non ci lasciare: c’è la privacy da aggiornare!


Già l’oggetto mi aveva convinta: fino a quel momento era un susseguirsi di “Aggiornamento privacy”, “Normativa GDPR” e addirittura “Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa” (roba che mi sono fermata a leggere alla seconda parola). Quando ho ricevuto la loro dem non solo l’ho aperta ma ho pure cliccato sulla cta (molto bella). Dalla religiosità del canto corale a Julio Iglesias, il copy è molto intrigante, improntato al linguaggio amoroso. Originale!
4DEM: un ottimo esempio di content marketing
4dem

GDPR: Tutto quello che devi sapere con esempi pratici


Quello di 4DEM è un ottimo esempio di come una news ormai resa satura possa essere trasformata in un’occasione per fare del content marketing funzionale. Prima presentano informazioni utili sulla normativa alla quale hanno dedicato una landing page per chi ci ha capito poco (completa, chiara e davvero utile). Poi segue il messaggio, abbastanza standardizzato, sull’adeguamento. Insomma, hanno creato un contenuto di qualità.
Ci sono poi alcune email più semplici che mi hanno convinto comunque nonostante non siano spiccate per originalità. A dimostrazione del fatto che una dem può essere efficace anche senza fronzoli.
Privalia: il potere in mano all’utente
privalia

La tua privacy è importante


Si apre con una frase d’effetto e balza subito all’occhio la brevità del testo. E’ questo l’aspetto che preferisco della dem di Privalia: è corta! Perchè bombardare l’utente che è stufo di leggere email di questo genere con un’altra email di spiegazione? Se ti interessa vai alla pagina dedicata. Intanto te l’abbiamo detto, per il resto decidi tu (del resto hai il potere).
Depositphotos: tutti in barca
depositphoto.png

Sei ancora a bordo?


Il tono marinaresco mi ha incuriosito, la email poi spicca per il fondo blu (forse un po’ troppo?) in linea con l’invito a rimanere in barca e per l’esclamazione di apertura. Anche in questo caso breve e concisa, call to action diretta e copy chiaro.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *